VALUTAZIONI e PSICODIAGNOSI

A volte le menti più intelligenti e brillanti non risplendono nei test standardizzati perché non hanno menti standardizzate”  (D. Ravitch)

Presso il nostro laboratorio è possibile richiedere una valutazione neuropsicologica al fine di ottenere un quadro globale del funzionamento cognitivo.

 

 MA ...

 

Il nostro interesse ci porta a considerare più importante un altro aspetto, nella concezione che l’intelligenza sia qualcosa di dinamico e vada osservata come un processo, interconnessa in modo imprescindibile al contesto ambientale ed emotivo, valutando la sua evoluzione nella propensione alla modificabilità ed al superamento dei limiti.

Attraverso la Valutazione Dinamica Funzionale,  l’oggetto della valutazione diventa l'analisi del potenziale di sviluppo, delle componenti emergenti che indicano la possibilità di lavorare in direzione di crescita e flessibilità.

Ognuno possiede la capacità di modificarsi, essendo un sistema aperto: il cambiamento positivo può avvenire con la giusta sollecitazione ed il giusto contesto attraverso la presa di consapevolezza da parte degli attori nella rete (famiglia, scuola, enti) dei processi di elaborazione, emozione e funzionamento propri di ogni bambin§ e ragazz§.

Attraverso una valutazione così condotta il focus considera sia la "fotografia" attuale del funzionamento emotivo, adattivo e neuropsicologico ma anche la "fotografia" dei movimenti sotterranei, emergenti che devono essere implementati e sostenuti al fine di promuovere una piena espressione del potenziale.  

 

Gli operatori coinvolti nelle valutazioni hanno specifica esperienza e formazione continua nel campo dell'autismo, asperger, plusdotazione e 2E.